Dalla Vecchia Aldo - CULTURLANDIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Autori
ALDO DALLA VECCHIA
BIOGRAFIA


Aldo Dalla Vecchia, nato a Vicenza domenica 14 aprile 1968, è autore televisivo e giornalista da quasi 30 anni.
Aldo Dalla Vecchia, nato a Vicenza nel 1968, è autore televisivo e giornalista da quasi 30 anni. Ha firmato decine di programmi come Target, Verissimo, Il bivio, Cristina Parodi Live, The Chef, In Forma, Basta Poco, Smart Touch. Ha scritto tra gli altri per Corriere della Sera, Tv Sorrisi e Canzoni, Vanity Fair, A, Epoca, Mistero Magazine,
e ha collaborato con numerosi giornali. Ha pubblicato il romanzo Rosa Malcontenta (Sei Editrice, 2013), la raccolta di interviste Specchio Segreto (Sei Editrice, 2014), l’atto unico Vita da giornalaia (Murena Editrice, 2015), il giallo Amerigo Asnicar, giornalista (Murena Editrice, 2015) e la Piccola mappa della nostalgia (Pegasus Edition, 2016), che hanno vinto numerosi premi. Da Rosa Malcontenta e Vita da giornalaia sono stati tratti gli omonimi spettacoli teatrali. Abracadabra è il suo sesto libro.
www.aldodallavecchia.com



ABRACADABRA




Abracadabra è il sesto libro di Aldo Dalla Vecchia, ed è figlio di una fortunata rubrica pubblicata sul mensile Mistero Magazine.
Venti interviste a personaggi dello spettacolo su argomenti come il paranormale, l’extrasensoriale, la superstizione, le premonizioni, la fede, la vita oltre la vita: dai segnali inquietanti che, nella tenuta di Al Bano Carrisi a Cellino San Marco, hanno preceduto la scomparsa di sua figlia Ylenia, al sogno premonitore fatto in gioventù che trent’anni dopo avrebbe salvato la vita a Mara Maionchi; dai fenomeni inspiegabili che hanno interessato la vera Casa Vianello dopo la scomparsa di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, alla dimora d’infanzia di Vladimir Luxuria infestata dal fantasma di una donna.
Sono solo alcune delle rivelazioni emerse nel corso di questi incontri, tutti rigorosamente dal vivo, come testimoniano i selfie nel risvolto di copertina.
I protagonisti di Abracadabra sono: Al Bano, Annamaria Bernardini de Pace, Enrico Beruschi, Giovanni Ciacci, Corinne Cléry, Diego Dalla Palma, Lory Del Santo, Silvana Giacobini, Mario Giuliacci, Marisa Laurito, Vladimir Luxuria, John Mark Magsino, Mara Maionchi, Cristiano Malgioglio, Otelma, Ana Laura Ribas, Sabrina Salerno, Sirio, Ivana Spagna, Natasha Stefanenko.





PICCOLA MAPPA DELLA NOSTALGIA




Sessantotto bozzetti, acquarelli, racconti brevi e brevissimi com¬pongono la Piccola mappa della nostalgia.
Un ritorno ideale, e in punta di penna, a un’infanzia nella pro¬fonda provincia veneta degli anni Sessanta e Settanta.
Sembra ieri, invece è passato quasi mezzo secolo.
La Piccola mappa ha confini ideali, ma precisi e, come una vera map¬pa, è divisa in fogli.
Nel Foglio Uno ritroviamo, in ordine alfabetico, i protagoni¬sti più remoti e gli oggetti più lontani di una nostalgia molto personale, nella quale in tanti si riconosceranno: l’arrivo delle rondini e il bagnoschiuma Vidal, il colonnello Bernacca e il for¬maggino Mio, la parrucca della mamma e le rosse Rossana.
Il Foglio Due è dedicato agli anni di mezzo e ai suoi non dimenti¬cati simboli: i cartelloni del circo di Moira Orfei e il Sandokan te¬levisivo, l’ovetto Kinder e il quiz di Mike Bongiorno, la spuma del bar e la vanillina Paneangeli.
Il Foglio Tre racconta la fine di un’infanzia e di un’era.
Chi ha letto il primo roman¬zo di Aldo Dalla Vecchia, Rosa Malcontenta, ritroverà in questa Piccola mappa lo spirito di quel libro ambientato in anni ormai lontani, ma con una magia che va al di là dello spazio e del tempo.



Consulta i nostri siti:










Torna ai contenuti | Torna al menu